Solidarietà, volontariato e inclusione: Mattarella premia gli “eroi del quotidiano”

Chiara Amirante è tra i tra i 36 premiati OMRI ed è una dei 4 ad essere insignita della più alta onorificenza dello Stato con il titolo di “ufficiale”: “Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per il suo straordinario contributo al recupero delle marginalità e fragilità sociali e al contrasto alle dipendenze”.

Chiara Amirante, Brasile - Nuovi Orizzonti

La comunità Nuovi Orizzonti oggi partecipa con gioia e viva riconoscenza al fatto che la sua fondatrice, Chiara Amirante, insieme ad altri 35 cittadine e cittadini, viene insignita di onorificenza OMRI dal presidente Sergio Mattarella è una delle 4 ad aver ricevuto il titolo più elevato dello Stato, ovvero “Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana”. La sua eroica dedizione in favore del mondo giovanile viene così riconosciuta non solo dal mondo ecclesiale, ma anche dalla massima istituzione della Repubblica italiana.

La sua missione, oggi accolta e diffusa da moltissime persone, è stata individuata e scelta “tra i tanti esempi presenti nella società civile e nelle istituzioni” come “casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani”.

In ordine alla scelta delle persone e del loro particolare impegno nel sociale, ci piace sottolineare due aspetti che sentiamo fortemente presenti nella nostra esperienza carismatica:

  1. l’autentica professione nella fede cristiana si concretizza e si invera sempre in azioni di promozione umana, di solidarietà, di sollecitudine al rispetto dei diritti umani;
  2. l’alto numero di donne insignite di tale onorificenza mette in evidenza come il “femminile” sia fortemente sensibile ai temi della cura e del sostegno di ogni fragilità e piccolezza umana e spesso impegnato su fronti quotidiani che talvolta chiedono la donazione eroica della propria vita.

Di questi e di molti altri valori è impregnata la vita di Chiara!

Servizio del TG2

Intervista del Corriere della Sera

Un pensiero "a caldo" di Chiara Amirante

Servizio del TG3